Maria Paola Profumo
Maria Paola Profumo
@ - scrivi a Maria Paola Profumo

Mu.MA

muma.museidigenova.it

Tavoli della Cultura

tavolidellacultura.net
Associazione treD
reteitaliana.it/ddd

Progetto Lavoro Doc

lavorodoc.net

Donnetwork

donnetwork.org

...Maria Paola Profumo

IN BREVE

MARIA PAOLA PROFUMO, Genova, Italia

Laureata in Lettere, con abilitazione in Storia Filosofia e specializzazione triennale in Psicopedagogia. Quindi insegnante nel campo della sperimentazione didattica prima a Piombino poi a Genova. Per 20 anni nel governo locale della Provincia, Comune e Regione e, a livello nazionale, Presidente degli Assessori al Turismo e alla Cultura nella "Conferenza Stato-Regioni". Dal gennaio 2005 al 2017 Presidente del Mu.MA Istituzione dei Musei del Mare e delle Migrazioni di Genova e dal maggio 2013, con rinnovo nel 2017, eletta Presidente di AMMM. AMMM è l'Associazione dei Musei Marittimi del Mediterraneo. La mia linea guida è "non solo musei" ma "centri culturali" dinamici, fondati sulla sostenibilità ambientale e sulla responsabilità sociale.
Genova, 29 maggio 2018

MARIA PAOLA PROFUMO, Genoa, Italy

Graduated in Literature, with qualification in History Philosophy and three-year specialization in Psycho-pedagogy. So teacher in the field of educational experimentation first in Piombino (Toscana) then in Genoa. For 20 years in the local government of the Province, Municipality and Region and, at the national level, President of the Councilors for Tourism and Culture in the "State-Regions Conference". From January 2005 to 2017 President of the Mu.MA Establishment of the Sea Museums and Migrations of Genoa and from May 2013, with renewal in 2017, elected President of AMMM. AMMM is the Association of Maritime Museums of the Mediterranean. My guideline is "not just museums" but dynamic "cultural centers", based on environmental sustainability and social responsibility.
Genoa, 29 May 2018

IN DETTAGLIO

Da l gennaio 2005, con nomina del Sindaco di Genova, confermata nel giugno 2007 e 2012, fino al 2017 Presidente del Consiglio d'Amministrazione del Mu.MA-Istituzione Musei del Mare e della Navigazione, (dal 2012 Musei del Mare e delle Migrazioni)  la prima Istituzione Museale della cittá che comprende il Galata Museo del Mare nel Porto Antico, con il suo Open Air Museum e il Sommergibile Nazario Sauro e con il MEM-Memoria e Migrazioni padiglione dedicato ai temi delle migrazioni del passato e del presente, la Commenda di S.Giovanni di Pré (aperta al pubblico nel 2009 in forma di Museo-Teatro),  il Museo Navale di Genova Pegli e nel 2018 la Lanterna. Il Mu.MA insieme al Maritim Museu di Barcellona è capofila della rete dei Musei del Mare del Mediterraneo (AMMM), 56 realtá di 13 Paesi, di cui sono sono stata eletta Presidente il 29 Maggio 2013 con rinnovo nel 2017. Nominata membro del Commitee Europeo della rete internazionale della Sites of Conscience Coalition (New York) dal 2011 al 2014.  Il Mu.MA è diventatato via via punto di riferimento per altri musei da creare o innovare in vari Paesi quali la Cina, l’Oman, il Cameroun, Minorca e in varie Regioni Italiane. Il MEM è stato individuato nel 2015 come punto nodale per la realizzazione del Museo Nazionale dell'Emigrazione.

Sono laureata in Lettere con abilitazione in Filosofia, specializzazione triennale in Psicologia e Pedagogia e borsa di studio semestrale sul disagio giovanile all' Università di Cleveland (USA). Come insegnante ho sempre lavorato nel campo della sperimentazione didattica, prima a Piombino poi a Ge-Prà , quindi nel tempo pieno presso la Scuola Media D.Milani, e, a livello di ricerca sulle Scuole Superiori presso l'IRRSAE-Liguria. Cofondatrice del CIDI-Centro d’Iniziativa Democratica degli Insegnanti a Genova, insegnante di metodologia della ricerca nei Corsi Abilitanti, ho pubblicato il volumetto ‘Gruppo e ricerca a Scuola’ edito da Guaraldi.

Iscritta al PCI nel 1973, dal 1981 al 1985 sono stata Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione della Provincia di Genova, promotrice di progetti tematici annuali sulla Scienza (Darwin: dalla celebrazione alla conoscenza), sulla Musica (Musica e...: dialoghi tra musica arti e scienze) sulla Lettura (Piacere di leggere); dal 1985 al 1990 Consigliera del Comune di Genova e dal 1990 al 2000 presso la Regione Liguria, prima Presidente della Commissione Attività Produttive, poi Assessore al Turismo Cultura e Sport.

A livello nazionale ho svolto per cinque anni l'incarico di Coordinatrice degli Assessori Regionali al Turismo, alla Cultura, allo Sport, in sede di Conferenza Stato-Regioni. In questa veste ho seguito la riorganizzazione legislativa e amministrativa relativa ai beni e alle attività culturali ai vari livelli (Statale, Regionale, delle Autonomie Locali), oltre che l'iter della Legge Quadro del Turismo e del processo federalista.

Il mio lavoro è stato caratterizzato da una forte spinta alla collaborazione tra Regioni ed Enti Locali, con la realizzazione di progetti regionali interregionali ed europei mirati alla valorizzazione e riqualificazione dell'impresa turistica, da considerarsi al pari della piccola e media impresa industriale, e del bene culturale (dai musei al paesaggio), come generatore di beni materiali ed immateriali, fonte di benessere sociale e di occupazione.

L'elemento chiave è la programmazione intersettoriale e di sistema, non soltanto tra turismo e cultura, ma estesa a tutte le politiche del territorio, dall'ambiente all'urbanistica, dalla viabilità ai trasporti, con il coinvolgimento dei principali attori pubblici e privati dei settori.

Su queste basi, ho indirizzato il mio impegno professionale al TCI (da giugno 2000 a giugno 2004), mirato sia all'applicazione della Legge Quadro del Turismo (L.135/2001), sia all'organizzazione di seminari di formazione e informazione rivolti ad operatori del pubblico e del privato, su tematiche inerenti il rapporto tra Cultura e Turismo e lo sviluppo dei Sistemi Turistici e Culturali, a partire dalle reti museali.

Ho tenuto seminari e lezioni anche presso l'Università di Milano (IULM) e l'Università degli Studi di Genova, e sono stata docente in master di marketing territoriale organizzati da centri di formazione professionale in varie località italiane (Milano, Genova, Roma e Napoli).

Oggi tale linea-guida si manifesta nella progressiva realizzazione di un PARCO CULTURALE DEL MARE che, a partire dal Galata Museo del Mare, si dipana tra soggetti ‘forti’ come Fiera del Mare, Porto Antico, Ponte Parodi, Stazione Marittima a Genova e una miriade di soggetti pubblici e privati culturali, museali, scolastico-formativi, socio-economici, ambientali, sportivi sull’arco di tutto il fronte mare della Liguria e del Mediterraneo. Del Parco Culturale del Mare fa parte la CARTA DEL MARE che ogni anno dal 2009 raccoglie Buone Pratiche dei vari soggetti aderenti sul filo conduttore della RESPONSABILITA' SOCIALE e della Sostenibilità in tema di Cultura. Ambiente, Accoglienza, Lavoro, Network, Innovazione.

A partire da gennaio 2002 ho promosso la costituzione di 14 Tavoli della Cultura  per ristabilire, in piena autonomia, un rapporto di fiducia tra Cultura e Istituzioni e per suscitare passione civile e voglia di spendersi per la comunità in tanti operatori e professionisti produttori di cultura a Genova e in Liguria. Dal 2004 i Tavoli della Cultura hanno prestato particolare attenzione al tema della tutela e valorizzazione dei Beni Culturali (istituendo anche un osservatorio e una newsletter mensile B-CULT).

Per la valorizzazione di una visione di genere nel lavoro e nella società ho promosso insieme al diffuso associazionismo femminile e femminista    l'Agenda ottomarzo, ho fondato l'Associazione treD (Donne d'Europa Doc) ideatrice, tra l'altro, del progetto Lavoro Doc mirato a valorizzare buone prassi aziendali in materia di conciliazione tra qualità del lavoro e qualità della vita. A partire dalla donne DS, da Settembre 2004, ho dato poi vita a una rete regionale, denominata Donnetwork, aperta a donne dell'area Ulivo  e successivamente del PD (con e senza tessere in tasca) per cimentarsi in una Politica alta e portare la loro esperienza sociale e professionale nei luoghi ove si decide. La Politica fa bene alle donne, le donne fanno bene alla Politica. Dal 2008 sono Vice Presidente dell'associazione nazionale Donne nel Turismo, e nel gennaio 2010 ho ricevuto il Premio Gammadonna 10 e lode per l'attività 'imprenditoriale' avviata con la rete dei Musei del Mu.MA.

Volontariato: come volontaria ‘professionale’ per l’associazione Seniores, ho partecipato a 6 missioni su progetti ONU riguardanti temi di cultura, turismo, istruzione, promozione di imprese di donne, in vari Paesi dell’Africa (Etiopia, Togo, Niger).

In famiglia: dopo 27 anni di azzeccatissima convivenza mi sono sposata con Franco Conte, docente di Fisica all'Università di Genova e buon intenditore e appassionato di musica; amiamo ambedue fare passeggiate in bicicletta e giri in canoa, andare al cinema e seguire il programma del Teatro dell'Opera e di teatri di prosa in città e fuori, con particolare attenzione alle nuove sperimentazioni e ai nuovi linguaggi; ci godiamo moltissimo il nostro primo nipotino Luca, figlio di Sandro e Marina. Il nostro simpatico figlio Raffaele si è laureato a maggio 2004 in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Genova con una tesi in Economia sul tema della Responsabilità Sociale e del Bilancio Sociale in aziende pubbliche e private, ha concluso brillantemente un Executive MBA (Master in Business Administration), presso la Profingest Managament School - Alma Graduate School, Bologna. Ha lavorato tre anni ad Amsterdam e a Bologna presso l'Headquarter della Nike e, da ottobre 2008, in Accenture, Società di Consulenza Direzionale a Milano; dal 2015 con il ruolo di ‘ Head of Supply Chain Processes for Transformation Initiatives’ è dirigente in Kering. Sposato felicemente con Daniela. Il 13 Novembre 2013 nasce Francesco, detto Franci, e il 30 Gennaio 2018 nasce Beatrice, ambedue teneramente amati da genitori e nonni.